Da rivedere in favore del Sud la ripartizione delle risorse del Fondo sanitario

Nell’intervista a La Stampa di oggi, il Presidente Caldoro individua uno dei temi centrali e, in verità, poco conosciuti della sanità italiana.

I criteri di riparto delle risorse del Fondo sanitario Nazionale sono da molti anni sbilanciati a favore di una composizione tale della popolazione che vede avvantaggiate le regioni del Centro e del Nord, dove l’incidenza della popolazione anziana è maggiore.

Purtroppo ancora oggi altri indicatori più coerenti con il fabbisogno di sanità quali l’epidemiologia e le condizioni socio-economiche non sono applicati perché questo creerebbe almeno un parziale recupero a favore del Sud.

Le risorse in meno per il Sud sono pari a molte centinaia di milioni di euro all’anno e credo sia giunto il momento di ritornare su questo tema. Alla responsabilità per i propri disavanzi si deve ora accompagnare una più equa ripartizione delle risorse.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on Facebook